Misure di prevenzione e sicurezza – Indicazioni e prescrizioni

Venerdì 21 aprile scorso si è svolta la seconda prova generale di emergenza: i risultati sono stati sostanzialmente positivi per la tempistica e il rispetto ordinato delle indicazioni.

Al fine di migliorare ulteriormente la sicurezza, sia in situazioni di emergenza che durante l’ordinaria attività scolastica, si ritiene opportuno ribadire alcune indicazioni e prescrizioni.

  • Richiamo ancora una volta l’obbligo di non superare la delimitazione posta al limite del piazzale dove si svolge la ricreazione, a ridosso dei gradoni; il pericolo è segnalato da una catena bianca e rossa (che comunque sarà rafforzata) che non deve essere scavalcata; per gli spostamenti, da e verso gli edifici, occorre rispettare i corridoi di passaggio.
  • In caso di emergenza, occorre dirigersi celermente nelle aree di raccolta, senza fermarsi negli spazi liberi disponibili: questo determina situazioni di possibile rischio e di intralcio ad eventuali interventi di mezzi di soccorso.
  • Ricordo che tutti, studenti e personale docente ed ATA, devono seguire scrupolosamente e con puntualità le indicazioni più volte fornire per lasciare le aule e seguire i percorsi di uscita dall’edificio; segnalo che il mancato rispetto di queste indicazioni costruisce una precisa responsabilità, anche di carattere penale.
  • Tutti i veicoli a motore (auto, scooter, moto, ecc.) devono essere parcheggiati negli appositi spazi delimitati dalla segnaletica orizzontale e verticale.
  • È vietato agli studenti introdursi con le proprie automobili nel parcheggio interno, che è riservato al personale della scuola. I contravventori saranno puniti, anche con sanzioni disciplinari.

 

Il Dirigente Scolastico

Prof. Carlo Di Michele

Documento prodotto e conservato in
originale informatico e firmato digitalmente
ai sensi dell’art. 20 del CAD